Monitoraggio delle Serre Agricole

controlloserre

L'applicazione che andremo a descrivere di seguito realizza le seguenti funzioni:

1. Monitoraggio della temperatura
2. Monitoraggio umidità
3. Monitoraggio della Luce
4. Monitoraggio del Punto di Rugiada
5. Monitoraggio impianto Riscaldamento
6. Impostazione delle soglie di Minima e Massima Temperatura
7. Visualizzazione dei parametri su Browser Internet
8. Gestione degli allarmi ed invio mail o SMS
9. DataLogging - Storico Temperature

Per la realizzazione di questo progetto abbiamo utilizzato:

1. MicroPlc
2. Sensori di Temperatura, Umidità e Luce ZigBee Wireless o cablati
3. Contatto reed su porta
4. Microlog per invio SMS (se necessario)
5. Quadretto con Alimentatore Stabilizzato


DESCRIZIONE

Il monitoraggio delle serre, prevede il controllo costante dei parametri sensibili che le caratterizzano

In funzione del numero di serre da monitorare e della topologia della struttura, possiamo decidere di installare un quadretto vicino ad ogni serra ed utilizzare un sensore di temperatura umidità e luce ZigBee wireless, oppure, centralizzare in un solo punto la lettura delle varie serre, realizzando una rete di sensori che inviano i parametri letti al centro di raccolta dati costituito dal MicroPlc.

Anche l'apertura della porta segue la stessa logica. (Wireless o Cablata)

Nel primo caso, ogni punto è collegato alla rete LAN.

Nel secondo, un solo MicroPlc è connesso .

 


CONNESSIONE WIRELESS

Qualora le serre o i siti da monitorare siano dislocati a notevoli distanze, il MicroPLC può essere connesso attraverso dei Gateway / Ripetitori ZigBee wireless creando una comune rete mesh.
Questa soluzione, oltre ad essere comoda e di facile realizzazione, risulta molto più economica di una rete cablata ethernet.

funzionamentoserre

 


LOGICA DI FUNZIONAMENTO

Il MicroPLC, riceve i dati di temperatura, luce, umidità , punto di rugiada dai sensori ZigBee posti all'interno delle celle, a cadenze di tempo regolari (es. 10 min), memorizzandoli all'interno di variabili.

Nello stesso tempo, questi valori, possono essere registrati con data e ora all'interno di una memoria non volatile per la realizzazione dello Storico Giornaliero.

Definiremo inoltre le variabili di soglia, che conterranno i valori oltre i quali si scateneranno eventi atti ad avvisare tramite sms o mail e/o ad azionare meccanismi per il rientro degli allarmi (Ventilatori-Caldaie)

Altri segnali di allarme possono arrivare dalla caldaia (Blocco Bruciatore-Fine combustibile, ecc.ecc...


GESTIONE DEGLI ALLARMI

La segnalazione degli allarmi può essere fatta in base alle necessità in vari modi.

  1. Segnalazione Acustica e luminosa in locale

  2. Invio SMS

  3. Invio Mail


MONITORAGGIO REMOTO IMPIANTO

In base al tipo di prodotti utilizzati ed alla architettura del sistema, il monitoraggio dell'impianto da remoto, può essere effettuato nei seguenti modi:

Telefono Cellulare :

L'utilizzo del telefono cellulare, consente la verifica dello stato dell'impianto attraverso comuni SMS . L'utente, invia una chiamata od un SMS di richiesta.

Il sistema risponderà con un SMS contenente i valori di tutti i parametri.

E' possibile monitorare i dati anche da smartphone o tablet accedendo alla pagina Web.

L'utente quindi collegandosi al sistema vedrà sul proprio telefono la scherameta con i parametri

PC con Browser Internet

Un qualsiasi PC connesso ad internet, da qualsiasi parte del mondo, può collegarsi al MicroPLC o a Microlog e visualizzare la pagina contenente i dati da Monitorare.


CONCLUSIONI:

L'utilizzo del MicroPLC nelle varie applicazioni insieme ad una rete Wireless Mesh fatta da sensori, gateway e ripetitori ZigBee, permette una estrema flessibilità. La logica di funzionamento sopra descritta è quella base. La versatilità del prodotto lascia spazio alle esigenze, alla creatività ed alla esperienza di chi ne fa uso.